Ricerche

L’apprendimento della lingua del Paese di arrivo è un primo e indispensabile passo del processo di integrazione. Il superamento della barriera linguistica costituisce per immigrati e autoctoni, infatti, la premessa indispensabile per la reciproca conoscenza e per l’attivazione dell’articolato processo di vicendevole rinnovamento. Una lingua veicolare, inoltre, è strumento indispensabile delle interazioni sociali e lavorative.
È muovendo da queste premesse e per fornire un quadro delle dinamiche dell’integrazione e della partecipazione sociale degli immigrati in Veneto, che sono state realizzate le ricerche nell’ambito dei progetti CIVIS.